Un viaggio nella La Morra del Verduno Pelaverga

Il Pelaverga piccolo è un’antica varietà di uva coltivata oggi, nei tre comuni di Verduno, La Morra e Roddi. Questo raro vitigno vede perdere le sue origini intorno al 1400, durante il quale le sue “uve negre” crescevano poggiandosi su alberi di melo, anticamente utilizzati come sostegno

Ma è intorno al 1700, durante la sovranità di re Carlo Alberto e nell’epoca dei suoi esperimenti enologici su ciò che fu l’antesignano del Barolo, che leggenda attribuì al Pelaverga ruolo di intrattenitore, sottolineando il suo ruolo sociale e potere afrodisiaco, dettato dalla sua freschezza, dagli aromi fragranti di frutta rossa e componenti speziate al tempo stesso ed estremamente apprezzate.

Questo Pelaverga viene prodotto dall’azienda agricola San Biagio, al confine tra i comuni di La Morra e Verduno in quello che è un territorio incredibile ed estremamente vocato.Di colore rubino, si presenta con profumi di frutti rossi, fragola, ribes e rose, con sfumature erbacee. Alla beva ti sorprende, è fresco e secco, gli aromi cambiano verso le ciliegie, le more, compare una piacevolissima nota di pepe nero e le note speziate che da un vino affinato solamente per 3 mesi in acciaio e 4 in bottiglia, proprio non ti aspetti.

Una buona acidità unita alle note varietali ne fanno un vino di incredibile beva, e i 14,5 gradi non hanno minimamente impatto sulla sensazione di alcolicità che mai si è presentata.

Un vitigno che nel suo modo è per me straordinario, riesce nel suo intento, non è manipolato, viene lasciato esprimersi, è sincero, è il Pelaverga, merita di essere conosciuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: